Femminile Molfetta: il sogno Serie A diventa realtà, WFC Grottaglie si ferma sul più bello

150

WFC GrottaglieLa Puglia gioisce a metà al termine dell’intensa giornata dedicata alle finali playoff di Serie A2 Femminile con la Femminile Molfetta che gioisce, mentre la Woman Futsal Club vede il suo sogno svanire ad un passo dal traguardo.

La Femminile Molfetta conquista per la prima volta nella sua storia la promozione in Serie A superando ai tempi supplementari la Virtus Romagna per 2-1. Partita sempre condotta dalle ragazze di Diego Iessi, incapaci però di sbloccare il risultato con i vari tentativi di Matievic su tutte. Sul fronte opposto il pericolo più grosso lo crea Falcioni, ma Sciannamea risponde presente. Nella ripresa il copione non cambia, l’estremo Faccani appare insuperabile sui tenativi di Matijevic, De Marco e Castro (un palo per lei). Si va ai supplementari dove Ribeirete dalla distanza sblocca il risultato nel primo tempo, complice una deviazione di Mencaccini. Nel secondo tempo Virtus Romagna con il quinto di movimento e Ribeirete questa volta trova dalla propria metà campo la rete del raddoppio. Nel finale Falcioni accorcia le distanze, ma Castro e compagne tengono botta sino alla sirena finale che manda in visibilio l’ambiente biancorosso che può finalmente festeggiare.

Ad un passo dal sogno si ferma invece la Woman Futsal Club, sconfitta dal Progetto Futsal 7-2. Primo tempo pirotecnico con Agostino che sblocca il risultato, subito impattato da Solperto al 9’22”. Un autogol di Trumino rimette le romane avanti. Nel finale di frazione ancora due gol di Agostino e la rete di Bergamotta fermano il parziale sul 4-2 in favore del Progetto Futsal. Nella ripresa la squadra di David Calabria va in gestione, sul fronte opposto dall’11’ Bommino inserisce il portiere di movimento. Una scelta che non poterà gli effetti sperati, anzi in gol ci vanno le avversarie con Agostino (quaterna per lei), Ruffini e Lijoi che manda il Progetto Futsal in Serie A. (Foto: Libralato/Divisione C5)