Guti torna all’Italcave Real Statte, ufficiale anche l’arrivo di Nona

34

nona nuovo arrivoUn gradito ritorno va a rafforzare il roster dell’Italcave Real Statte che in vista della prossima stagione potrà contare sulle prestazioni di Guti.

Per la centrale una nuova esperienza in terra ionica sotto la guida di mister Marzella, “Ho sempre pensato che andare via di Statte non è mai stato un addio – confessa Guti -. Quando vai via da un posto e dopo lo ricordi con tristezza perché ti manca, perché sei stata veramente bene e accolta alla grande partendo dalla società, passando dalle compagne e la gente del posto è davvero importante per poi decidere di voler ritornare. Qui tutti mi hanno fatta sentire sempre come a casa. Ritorno perché ho voglia di continuare a far parte di questa società e della grande storia del Real Statte. Cosa è cambiato da quando sono andata via? Penso che ogni anno che passa acquisisco più esperienza – continua – nei diversi momenti del gioco, un grande vantaggio per me nel leggere la gara. Ma la cosa che non è mai cambiata è che metto sempre il cuore in campo per dare il meglio in ogni partita, dando sempre una mano alle mie compagne. Sia nei momenti belli che in quelli meno: questo ha sempre caratterizzato me come persona e giocatrice. Mi aspetto come sempre una stagione impegnativa, spero piena di successi, allegrie, sacrificio, soddisfazione e continuare a scrivere la storia di questa società. Ai tifosi voglio dire che sono molto felice di ritornare e poter rivedere tante persone conosciute. Spero di poter regalare dei bei momenti insieme – conclude Guti – perché, parafrasando il nostro inno, sento già il cuore che batte e presto entrerà in campo il Real Statte”.

Nelle pomeriggio di ieri il club tarantino ha ufficializzato anche l’arrivo di Nona, “Mi hanno sempre parlato molto bene della società e mai ho sentito una cosa negativa. Nel mondo del futsal questo è molto difficile da trovare, questo è stato fondamentale per prendere la decisione di tornare a giocare in Italia. Mi aspetto una stagione complessa e giocherò per tutti i titoli che sono in gioco, visto che oltre al campionato e la qualificazione in coppa Italia, ci sarò anche la Supercoppa. Questo è il club più titolato d’Italia e vorrà sicuramente riempire la sua bacheca. Inoltre – sorride Nona – sentirò non più da avversaria l’inno del club ionico. Sarà emozionante. Così come ritrovare Corin Pascual, con la quale ho già giocato insieme. Inoltre dentro me c’è tanto entusiasmo per poter essere compagna di squadra di Valentina Margarito: penso che sia uno dei portieri più forte,  l’ammiro tanto. Ai tifosi dico solo che darò il meglio di me stessa e insieme dobbiamo raggiungere importanti obiettivi per continuare a scrivere la grande storia di questa società.”