Il gesto fair play di Lopopolo vale un nuovo sponsor tecnico

1458

Claudio LopopoloIl fair play premia, è proprio il caso di dirlo. Protagonista di questa storia è Claudio Lopopolo, portiere delle Aquile Molfetta, salito agli onori della ribalta mediatica per un gesto che lo ha portato a stringere una partnership per la prossima stagione.

Riavvolgiamo il nastro di qualche giorno. Sabato 1 maggio, semifinale di Coppa Italia Serie B tra Lecco e Aquile Molfetta. Un partita bellissima che ha un prolungamento thrilling con la lotteria dei calci di rigore che decreta la finalista. Decisivo per il passaggio del turno dei molfettesi è il penalty del lombardo Ozeas, respinto da Lopopolo. Molfettesi in delirio per l’accesso alla finalissima, ma Lopopolo va a rincuorare l’autore del rigore fallito.

Un gesto che non è passato inosservato. Nella giornata di martedì, 4 maggio, un noto distributore di abbigliamento sportivo di Roma ha pubblicato un post facendo riferimento al gesto di Lopopolo, “In linea con quella che da sempre contraddistingue la nostra policy aziendale – si legge – ci teniamo a sottolineare il bellissimo gesto di Claudio Lopopolo, che dopo aver parato il calcio di rigore che risulterà decisivo per il passaggio del turno della sua squadra, si è avvicinato a Ozeas in lacrime per l’errore, e lo ha abbracciato consolandolo. Gesto che secondo noi va premiato e per questo abbiamo deciso di omaggiare il portiere del Molfetta con una sponsorizzazione tecnica Nike per la prossima stagione sportiva. Complimenti Claudio!”.
Un gesto spontaneo, di grande umanità e che ha portato a Lopopolo un bel premio vestendo Nike per la prossima stagione.