Nuovo protocollo anti-Covid: applicazione obbligatoria dal 30 gennaio 2021

425

divisione calcio a cinque genericoCon il Comunicato Ufficiale numero 510 la Divisione calcio a cinque ha ufficializzato che dal 30 gennaio 2021 sarà obbligatorio applicare quanto disposto nell’aggiornamento del protocollo sanitario anti-Covid del 2 dicembre 2020.

Obbligatorio quindi eseguire test sul gruppo squadra entro le 72/48 ore antecedenti la gara.
Confermata la possibilità di rinvio del match nell’ipotesi in cui, risultino più di tre calciatori positivi, ovvero nell’ipotesi in cui, su n. 3 calciatori risultati positivi ci siano più di n. 1 portiere o siano tutti e 3 “calciatori formati” o tutti e tre calciatori nati successivamente al 1 gennaio 2000 (quest’ultima ipotesi esclusivamente per le sole categorie di Serie A2 e Serie B maschile).
Una volta verificate le richieste delle Società in relazione al rinvio delle gare per positività accertate secondo quanto definito dal Comunicato, la Segreteria della Divisione provvederà a definire il recupero delle stesse gare entro i 15 giorni successivi.
Prima di ogni gara, il responsabile sanitario/medico sociale/dirigente accompagnatore di ogni squadra dovrà consegnare all’omologo della squadra avversaria l’attestazione, redatta secondo il modulo allegato, del rispetto da parte di tutto il proprio “Gruppo Squadra” delle prescrizioni sanitarie relative agli accertamenti Covid-19.

Alle Società che nelle gare dei campionati nazionali non provvedano a consegnare autocertificazione al Delegato Applicazione del Protocollo (DAP) della gara ed al medico della Società opponente, non sarà consentito l’ingresso presso l’impianto sportivo.
Nel caso in cui una gara non venga disputata a causa di una mancata applicazione delle procedure disposte dall’Aggiornamento del Protocollo FIGC del 2 dicembre verrà applicata la sanzione della punizione sportiva della perdita della gara prevista dal Codice di Giustizia Sportiva.

CLICCA QUI per i dettagli del protocollo sanitario