Regionali: chiesta deroga per ripartenza con numero inferiore al minimo

332

Resta ancora in sospeso il futuro dei campionati di Serie C1 e Serie C femminile per la stagione 2020-21.

Con il Comunicato Ufficiale numero 36 il Comitato Regionale Puglia ha annunciato la richiesta di deroga per la ripresa delle due competizioni, che non hanno raggiunto il numero minimo di adesioni stabilito dalle linee guida.
Nel dettaglio, per la Serie C1 confermata l’adesione di sei club su sedici. In caso di accoglimento della richiesta sarà organizzato un nuovo campionato con gare di andata e ritorno con la prima classificata che sarà considerata vincitrice del campionato e promossa in Serie B.
Per quanto riguarda la Serie C femminile, si registrano soltanto quattro richieste di ripartenza, quelle di Città di Mola, Nox Molfetta, Soccer Altamura e Soccer Massafra, su un totale di undici società inizialmente iscritte. Nonostante il numero esiguo di club, anche in questo caso la LND Puglia ha chiesto la deroga per riprendere alla LND, con le stesse modalità individuate per la C1 maschile. Con un parere positivo, il format prevedrà gare di andata e ritorno, con promozione in Serie A2 femminile della prima classificata.

Il CR Puglia provvederà inoltre a comunicare a breve un elenco di aziende convenzionate per l’effettuazione dei tamponi nel rispetto del protocollo in vigore per tutte le gare della Lega Nazionale Dilettanti.
Le società che hanno aderito alla ripresa della stagione possono inoltre già riprendere gli allenamenti collettivi.