Maiullari: “Segreto Alta Futsal la sete di vittoria, senza futsal un pesce fuor d’acqua”

174

Mancano pochi giorni al primo mese senza futsal giocato, un atto dovuto per rispettare il Decreto del Governo, un momento per andare ad ascoltare le impressioni di Michele Maiullari, uno dei trascinatori dell’Alta Futsal, capolista nel girone A di Serie C2.

Grande esperienza, una lunga militanza nei campionato nazionali, per Maiullari lo stop è vissuto in maniera particolare, dando uno sguardo anche a quanto fatto sin da inizio stagione, “Senza futsal mi sento un pesce fuor d’acqua, non posso vivere senza. Questa squadra ha avuto l’obiettivo di vincere coppa e campionato sin dall’inizio. Abbiamo affrontato le squadre”, continua Maiullari, “giocando alla perfezione andando praticamente sempre a punti, il modo migliore per proseguire la nostra stagione con una tensione alta e centrando il primo traguardo, la Coppa Puglia”.

Alta Futsal in testa con 49 punti, 7 di vantaggio sul Cus Foggia prima della sosta, una squadra che ha le idee chiare, “Il segreto di questo gruppo è la sete di vittoria”, confessa Maiullari, “In ogni gara abbiamo messo grinta e umiltà, rispettando tutti ma senza paura. Con i miei gol abbiamo ottenuto punti importanti”, ne ha realizzati 24 in campionato, “ma è sicuramente grazie ai compagni, assieme e alla mia esperienza, siamo riusciti a fare grandi cose sino a prima della sosta”.

Su cosa possa accadere il leader dell’Alta Fustal dice la sua, “La decisione migliore credo sia quella di riprendere il campionato là dove l’abbiamo lasciato, non è giusto che questa squadra con 7 punti di distacco dalla seconda faccia i playoff. Aspettiamo con fiducia e vedremo cosa accadrà. Ora è importante restare tutti a casa”.