Tre nuove frecce per l’arco degli Azzurri Conversano

140

In attesa di cominciare a lavorare, raduno previsto per il 20 agosto, l’Azzurri Conversano del presidente De Girolamo ufficializza gli acquisti di Donato Loiotine, Francesco Luisi e Pietro Dibenedetto.

Classe ’96, Loiotine proviene dalla Virtus Rutigliano della quale è stato capitano nell’under 19 con apparizioni in A2, “Ho grandi aspettative per questa nuova avventura“, dichiara, “considerando anche il fatto che conosco molti componenti della rosa. Il mio ruolo naturale è il centrale, ma sono disposto a giocare ovunque pur di mettermi a disposizione del mister e della squadra. Sinceramente non so con precisione cosa potrò dare al gruppo visto che, di fatto, sono alla mia prima esperienza in una prima squadra. So solo che mi allenerò al massimo per dare il mio contributo alla squadra”.

Ansioso di cominciare la nuova avventura è anche il 28enne Luisi, “Sono felice di iniziare questa nuova avventura in un campionato che sarà sicuramente lungo e faticoso. Spero e credo che con i miei compagni, pur essendo una squadra giovane, riusciremo a toglierci delle belle soddisfazioni. Sono davvero onorato di entrare a far parte di questa nuova famiglia, vorrei ringraziare il presidente, il direttore, il mister e tutta la dirigenza che hanno voluto fortemente che ciò accadesse. Mi impegnerò al massimo per non deludere le loro aspettative”.

Per Dibenedetto una scelta naturale, quella di arrivare alla corte di mister Giliberti, “Tra le varie proposte ricevute, ho scelto subito quella degli Azzurri Conversano per la storia, il blasone del club, e per il progetto che mi ha subito convinto. Squadra giovane e con tanta voglia di fare bene dopo un’annata difficile, credo che il prossimo sarà l’anno della consacrazione per molti elementi giovani di questo gruppo. Parlando un po’ con mister Giliberti l’aspetto che più mi ha impressionato è stata la voglia e la passione che ci mette nel svolgere il suo lavoro: pur essendo giovane mi ha dato la sensazione di una persona abbastanza preparata che ci sa fare con i ragazzi. Spero, inoltre vivamente”, continua il neo acquisto degli Azzurri, “che il pubblico ci segua in questa annata e sia l’arma in più per ottenere ottimi risultati perché, si sa, che a Conversano nessuno verrà a farsi la cosiddetta ‘passeggiata’. Dobbiamo avere sempre ben presente in mente che a Conversano non si passa. Da avversario negli anni passati ho sempre avuto difficoltà a giocare al Pianeta perché è sempre stato un campo caldo e difficile. Il mio ruolo? Sono un universale, ma mi adatto a qualsiasi ruolo sapendo fare entrambe le fasi, sia offensiva che difensiva. Sono sicuro, infine, che sarà una bella annata. Ringrazio il ds Dibello e il mister per la fiducia, cercherò di ripagarla sul campo”.